Ristrutturazioni e infissi dal 1970
Contattaci: 800 58 77 52

RISTRUTTURAZ. PAVIMENTI

 Quando si ristruttura casa ci si trova sempre di fronte al problema dei pavimenti, si hanno infatti due possibili soluzioni: la prima è demolire il pavimento esistente e rifarlo. In questo modo si ha sicuramente un lavoro ben fatto, si può scegliere qualsiasi tipo di nuova pavimentazione e fare tutte le tracce necessarie per l’impianto elettrico e idraulico.

La seconda possibilità è lasciare il pavimento preesistente e rivestirlo con un altro di spessore ridotto. I vantaggi sono ovviamente un grande risparmio di tempo, denaro e disagi che invece porterebbe la demolizione del pavimento.

Nel caso si decida di rivestire il pavimento esistente, oggi si hanno a disposizione diverse possibilità di scelta interessanti, bisognerà però tenere presente che gli impianti dovranno passare a parete.

I problemi di questa scelta potrebbero essere che, se il pavimento scelto non è sufficientemente sottile, si potrebbe dover rifilare le porte interne nella parte bassa; inoltre si dovrà fare attenzione all’altezza degli altri pavimenti della casa per non creare eccessivi dislivelli non piacevoli esteticamente.

Qualunque sia il rivestimento scelto, è bene ricordare che deve essere applicato su una superficie liscia e pulita, senza buchi o crepe e con il pavimento preesistente incollato perfettamente.

DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONE PAVIMENTO

Posa Pavimenti

Per una corretta posa in opera dei pavimenti necessita una progettazione elaborata sia dal nostro progettista, dallo stesso posatore, sia dal cliente. Per sviluppare un progetto e fondamentale avere dei dati inerenti che sono alla base di una pavimentazione adatta, corretta, soddisfacente, in conformità con le vostre esigenze:

1.l’ambiente in cui avviene la posa in opera pavimenti

  • -interno: bagno, cucina, superfici casa
  • -esterno: viale, garaj, terrazzo

2.il tipo di piastrelle relativo al ambiente, e le caratteristiche del materiale stesso

  • -gres porcellanato, vetro ceramica, ceramica, pietra, marmo, granito, cotto, conglomerati cementizi

3.la caratteristica delle superficie per la posa in opera pavimenti:

  • -ruvida, liscia, grezza, in piano o in pendenza.

Gli stessi dati stabiliscono la tecnica di posa in opera pavimenti, l’ampiezza e l’orientamento delle fughe,la localizzazione dei giunti di deformazione(ove necessario), i trattamenti da applicare sulle superficie. Il progetto derivato dalla attenta analisi dei dati deve avere un contributo sostanziale per il prodotto finale di posa in opera pavimenti. Essa deve essere:

-regolare (fughe uniforme,rettilinee)
-integra (compattezza della posa pavimenti senza distacchi o rotture delle piastrelle,qualità tecniche ed estetiche)
-durevole (in grado di garantire la resistenza nel tempo)

Il compito del progetto e’ di stabilire,in base agli abbinamenti di vari formati rettificati e varie scelte cromatiche, in rispetto alla funzione e l’uso del piano pavimentato, il modo adatto per la posa in opera delle piastrelle.

  • 1
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • poser du carrelage

GRUPPO ROCCI – Lavorazioni

Dal 1970 ci differenziamo in quanto PRODUTTORI DIRETTI. Nella nostra fabbrica produciamo infissi, porte blindate, grate, persiane, cancelli e recinzioni. Il nostro lavoro certificato e apprezzato negli anni ha ricevuto la più grande quantità di recensioni positive nei siti specializzati del settore!!

GRUPPO ROCCI – Ristrutturazioni

Siamo presenti anche nel campo ristrutturazioni svolgendo ogni tipo di lavoro e di ambiente, dagli impianti elettrici agli impianti idraulici, dai bagni ai pavimenti, ecc..